ZUPPA DI ZUCCA E CAVOLO NERO

TEMPO DI ZUPPE FUMANTI !

Il freddo ha cominciato a farsi sentire, si sta bene rintanati in casa, un bel maglione grosso a sfogliare ricette di zuppe, minestre varie, calde, gustose, ricche che ci riscaldano dall’interno.
Fa piacere lasciarle bollire lentamente sul fornello, sui vetri il vapore si condensa  lasciandoci  intravvedere un mondo sfuocato, senza contorni netti, possiamo farci trasportare dai sogni……
…… ma, tornando alla realtà, mettiamo mano ai fornelli e allora vi propongo una facile zuppa  a base di zucca e cavolo nero,una vera prelibatezza che mi ha insegnato la mia amica Silvia.

ZUPPA DI ZUCCA E CAVOLO NERO
Prendiamo la parte bianca di un piccolo porro , tagliamola finemente e facciamola rosolare in una padella con 3 cucchiai di olio.
Aggiungiamo 8 etti di polpa di zucca tagliata a dadini, saliamo e lasciamo rosolare per 5 minuti, uniamo 10, 12 foglie di cavolo nero, senza coste, tagliato a pezzetti e continuamo  a cuocere.
Frulliamo ora 2 etti di ceci lessati o fagioli (possono andar bene anche quelli in scatola!) e aggiungiamoli alle verdure assieme ad 1 etto di ceci lessati o fagioli, ma interi.
Versiamo l.2 di brodo bollente e lasciamo bollire lentamente per circa un’ora.
Se vogliamo possiamo aggiungere alcuni cucchiai di passata di pomodoro. Serviremo poi con crostini di pane toscano leggermente fritti in un buon olio di oliva e una abbondante spolverata di grana grattugiato.

E’ TEMPO DI ZUCCHE

Autunno, tempo di zucche: zucche grandi, zucche piccole, zucche decorative, zucche da gustare è un mondo allegro e colorato quello che ci si apre in questa stagione.
Approffittiamone per allestire la composizione  che vi ho suggerito e per preparare un buon piatto di gnocchi, sempre con le zucche.

 

GNOCCHI CON LA ZUCCA

Ingredienti:kg. 1 di zucca pulita e lessata, 500gr. di ricotta,400gr. di farina bianca, 4 uova, 60gr. di  formaggio grana grattugiato, sale.

Procedimento: passare la zucca allo schiacciapatate, unire la ricotta e mescolare bene.
Aggiungere un uovo intero alla volta, il parmigiano ed infine la farina setacciata fino ad ottenere un composto consistente.
Prepariamo una pentola con acqua salata bollente e aiutandoci con due cucchiai da tè formiamo degli gnocchetti che butteremo a cuocere.
Quando verranno a galla scoliamoli e condiamoli a piacere.
A me personalmente piacciono molto con burro fuso leggermente brunito e semi di papavero in abbondanza e perchè no?…una grattugiatina di ricotta affumicata, tipici sapori di montagna.
Provate e sappiatemi dire.

COMPOSIZIONE DI FIORI …NELLA ZUCCA

Approfittiamo di questi giorni autunnali per fare qualche passeggiata sui colli e…perchè no, rifornirci di materiale per qualche colorata composizione floreale.
E allora via, con cestino e cesoie cercando bacche,rami con foglie colorate o frastagliate,castagne e per contenitore una bella zucca giallo arancione (cucurbita maxima), ce ne sono di tutte le misure, sta in noi cercare la dimensione che si adatta al materiale che abbiamo e al posto dove la collocheremo.
Individuata la nostra zucca rotonda(perfetta se ha una base piatta),cominciamo col tagliare la parte superiore e scaviamo all’interno per eliminare la polpa.Mi raccomando un po’ di pazienza e”gentilezza”, per non forare la buccia!

Ed ora divertiamoci a formare la composizione inserendo dapprima i rami autunnali (io qui ho usato quercia) che dovranno dare la forma alla composizione stessa, ricordandoci che l’altezza massima dei rami non deve superare il doppio dell’altezza della zucca.
Sistemate i rami con le bacche in maniera simmetrica (pyracanta è particolarmante generoso!), qualche rametto di edera con le bacche  e per finire qualche ciuffo piumoso di cotinus
Buon lavoro!