SALSA TARTARA

foto 2 (4)Prendiamo una mezza cipolla, un cucchiaio di capperi sotto sale ben sciacquati, un cucchiaio di prezzemolo e tritiamo il tutto riducendolo praticamente in poltiglia che mescoleremo assieme a 4 cucchiai di maionese ed infine un cucchiaio di aceto balsamico.
Ottima sulla nostra coda di rospo, ma anche  per nobilitare del semplice pollo lesso o del pesce.

CODA DI ROSPO AL VINO BIANCO

Prendiamo 4 code di rospo da 300gr. l’una, laviamole in acqua salata, asciughiamole bene e tagliamole a fette.foto 4 (3)
Mettiamo in una casseruola con un bicchiere di olio di oliva un trito composto da una cipolla di media grandezza, due spicchi di aglio, una costa di sedano, un mazzetto di prezzemolo e gli aghi di due rametti di rosmarino,foto 5 (1) lasciamo soffriggere dolcemente per una decina di minuti, quindi uniamo le fette di coda di rospo precedentemente passate nella farinafoto 3 (4), condiamo con sale e pepe e facciamole rosolare da ambo le parti, uniamo poi 2 bicchieri di vino bianco secco e continuiamo la cottura in forno a 180° per circa mezz’ora, bagnando ogni tanto il pesce con il suo sugo di cottura.
foto 5 (2)Servire ben caldo volendo guarnito con ciuffi di prezzemolo e qualche fetta di limone.

….e vi propongo un’ottima salsa di accompagnamento….

FUNGHI TRIFOLATI

Prendiamo 300gr. di funghi coltivati ben puliti e tagliati sottilmente, mettiamoli  in una padella in cui è stato soffritto uno spicchio di aglio in 50gr. di burro ed un po’ di olio,  mescoliamo, saliamo e continuiamo a cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti, aggiungendo un bicchiere di latte a circa metà cottura.
Se vogliamo uniamo alla fine un cucchiaio di prezzemolo tritato fine, mettiamoli ben caldi sulla pirofila di semolino, portando subito in tavola.