SALSA TARTARA

foto 2 (4)Prendiamo una mezza cipolla, un cucchiaio di capperi sotto sale ben sciacquati, un cucchiaio di prezzemolo e tritiamo il tutto riducendolo praticamente in poltiglia che mescoleremo assieme a 4 cucchiai di maionese ed infine un cucchiaio di aceto balsamico.
Ottima sulla nostra coda di rospo, ma anche  per nobilitare del semplice pollo lesso o del pesce.

SCALOPPINE ALL’ACETO BALSAMICO

Prepariamo 6 fettine di vitello leggermente battute,  condiamole con sale e pepe e passiamole in un velo di farina. E’ molto importante infarinare le scaloppine proprio al momento di cucinarle.
Mettiamo sul fuoco  una casseruola in cui le fettine possano stare allineate in un solo strato e facciamo sciogliere 50gr. di burro e un paio di cucchiai di olio di semi, quando il tutto sarà ben caldo immergiamo le scaloppine, facendole cuocere a fuoco vivace da ambo le parti.
Bagnamo con 2 cucchiaiate di aceto balsamico, lasciamo evaporare e portiamo a completa cottura aggiungendo ½ tazza di brodo, non grasso e bollente.
Servirle accompagnate dal loro sughetto di cottura.
Oggi niente foto, le scaloppine non erano particolarmente fotogeniche, ma buone sì!

ANCORA SUL TARASSACO…

Dalla cucina modenese un’ottima                                                                                                   INSALATA AL PARMIGIANO-REGGIANO E ALL’ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA
Raccogliamo e mondiamo 6 cespi di radicchietto di campo lasciando attaccato il saporitissimo pezzetto di radice, laviamoli a lungo in acqua corrente fredda e poi asciughiamoli accuratamente.
Mettiamoli in una terrina e cospargiamoli con 100gr. di Parmigiano-reggiano tagliato a fette sottili con l’attrezzo per affettare il tartufo, poi saliamo e versiamo 3 cucchiai di aceto balsamico.
Mescoliamo a lungo, versiamo 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva e mescoliamo ancora.
E’ un ottimo accompagnamento per scaloppine all’aceto balsamico o arrosti.